Del Ghingaro: “La Lecciona? Resti una spiaggia davvero libera”

VIAREGGIO - Come sarà l'estate per le spiagge libere? Una risposta ancora non c'è. Perchè se per gli stabilimenti balneari i protocolli di sicurezza sono ormai chiari e recepiti, per gli arenili non in concessione mancano ancora indicazioni definitive dalla Regione Toscana.

- 2

In Versilia gli occhi sono puntati sulla Lecciona, quel tratto selvaggio di circa 3 km, che dalla Darsena di Viareggio corre fino a Torre del Lago e al confine con Vecchiano. Non una spiaggia libera urbana, in quanto inserita in una zona naturale protetta del Parco Migliarino San Rossore Massaciuccoli, ma utilizzata da sempre per la balneazione.

L’ultimo dpcm del Governo, sul quale i sindaci costieri in sede di Anci si stanno confrontando per trovare una sintesi da sottoporre alla Regione, ha notevolmente alleggerito le prescrizioni dell’Inail. Sarà responsabilità individuale rispettare il distanziamento di un metro e dieci metri quadri per ogni ombrellone. Mentre ai Comuni si suggerisce di prevedere la presenza di un addetto alla sorveglianza. Ma per il Comune di Viareggio è possibile dare in gestione la Lecciona?

 

 

 

 

Commenti

2


  1. Secondo me è assurdo prevedere cosa accadrà a ferragosto con 40 gradi. Bisogna sperare che la gente usi il cervello,ma è chiaro che deve restare libera,non tutti vogliono andare negli stabilimenti a subire tutti i salamelecchi,la gente comune ha bisogno di spazi come questi,dove si annusa una parvenza di libertà


  2. ma quindi nelle spiagge libere intanto si può andare con l’ombrellone o no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.