Del Ghingaro: “Un new deal per far ripartire l’Italia e Viareggio”

VIAREGGIO -  Una nuova agenda politica che abbia tra gli obiettivi lo sblocco delle grandi opere,  un nuovo modo di pensare la legislazione tributaria e fiscale, che abbia a cuore lo sviluppo sostenibile del Paese e la partecipazione attiva dei cittadini alla vita politica. Questo il "new deal" che il sindaco Giorgio Del Ghingaro ha lanciato per la politica nazionale e che si appresta a varare per il futuro post-pandemia di Viareggio.

- 1

Commenti

1

  1. Antonio Catalano


    BUONGIORNO. Ritengo che nessuno si accinga a fare il Sindaco o comunque altre cariche pubbliche se non animato da buoni propositi che possono variare di volta in volta a seconda della prospettiva da cui ciascuno guarda, dalla sua esperienza, dal suo buon senso ma anche dalla capacità di circondarsi di collaboratori validi che abbiano le stesse finalità. Non è certo una cosa semplice , è sempre più facile criticare che fare. Ma segnalare le cose che non vanno è dovere di ogni cittadino, significa collaborare a che le cose funzionino meglio. Ecco il mio spirito sarebbe quello di collaborare, naturalmente dalla mia prospettiva, dalla mia esperienza e dalla volontà di non fare polemiche sterili. La mia prospettiva è quella di un Torrelaghese, un paese di oltre 10.000 abitanti con due banche, un supermercato. Non sono in grado di fare statistiche ma penso che non sia difficile farle circa i servizi a disposizione per abitante. Le dico che se facesse un’indagine tra i Torrelagesi, quelli ancora rimasti che hanno conosciuto questo posto prima che una politica cieca e stupida ci mettesse le mani, se potessero scegliere sarebbero felici di essere annessi al Comune di Lucca o addirittura di Massarosa. Un retqggio sicuramente non imputabile a lei ma che può essere reindirizzato nel caso interessasse Una o più ragioni ci saranno, magari anche un complesso di inferiorità nei confronti di Viareggio. Torre del Lago non si sente Versilia, essere immersa in un Parco Naturale è una condanna e non un vantaggio. Non voglio annoiarla oltre, visto che oltre ai rompipalle come il sottoscritto c’è una situazione da tenere sotto controllo e da programmare per il futuro. La ringrazio per l’attenzione, se vuole, visto che insieme ad una amico abbiamo raccolto in un libro senza pretese a km. zero, ricordi, esperienze, il vissuto specifico dagli anni ’50, se vuole posso portargliene una copia o se fosse troppo occupato posso fargliela recapitare con la promessa da parte sua di leggerlo (si fa presto) in modo da avere un’immagine un po’ più completa di questo paese. Nel ringraziarla per l’attenzione la saluto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.