Distribuite a Pietrasanta le prime 350 mascherine per non udenti

PIETRASANTA - L’idea delle mascherine trasparenti per consentire ai non udenti di leggere il labiale anche in epoca covid a Pietrasanta diventa realtà. E’ partita a tutti gli effetti l’iniziativa 'Pietrasanta indossa il sorriso'

-

Nella mattinata sono state consegnati i primi 350 dispositivi alla Consulta del Volontariato incaricata dal comune di redistribuirle, gratuitamente, alle associazioni del territorio che si occupano di disabilità. Luoghi dove poter leggere i movimenti delle labbra di chi parla è fondamentale per capire l’interlocutore. Alla consegna dei dispositivi, realizzati da un gruppo di sarte volontarie, nell’atrio del comune c’era anche Alice, la ragazza che aveva richiesto di dotare la comunità delle mascherine per non udenti. L’idea originaria è di una studentessa ventunenne americana, Ashley Lawrence, che studia per diventare assistente alla comunicazione delle persone sorde. Il comune di Pietrasanta è stato tra i primi in Italia ad abbracciare questa idea.

Le richieste provengono da tutta Italia. La precedenza – ha detto il presidente della Consulta Andrea Galeotti , va al nostro territorio, Ma si sta anche lavorando per rispondere a bisogni e richieste extra comunali. “Siamo stati inondati dalle richieste – ha detto ancora Galeotti – tanto da spingerci ad immaginare uno sviluppo del progetto dando vita ad una iniziativa sociale nazionale. Le mascherine saranno distribuite, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13 nella sede della Misericordia in via Mazzini.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.