E’ stato il primo contagiato di Gallicano, adesso dona il plasma

GALLICANO - Claudio Cipriani era stato il primo Gallicanese colpito da COVID19; l'8 marzo i primi sintomi, poi  la scelta personale di mettersi in quarantena e il 18 marzo è arrivato il tampone con responso positivo al Coronavirus. Guarito dall'infezione, Cipriani ha subito deciso di donare il plasma

-

E’ peraltro notizia di questa domenica che, su indicazione del Ministero della Salute, Aifa (Agenzia italiana del farmaco) e Iss (Istituto superiore di sanità), sia stato deciso di proporre la sperimentazione della plasmaterapia con siero iperimmune da donatori convalescenti da Covid-19 su tutto il territorio nazionale. Di questa attività sarà capofila proprio la Toscana, grazie al protocollo toscano TSUNAMI, studio sperimentazione che si sta conducendo a Pisa. Dunque, il generoso gesto di Claudio può rappresentare un positivo esempio da seguire per i sempre maggiori guariti  da Covid-19

Donare il plasma non ha controindicazioni e non ha effetti negativi sul donatore  per cui chi è guarito da COVID-19 può realmente contribuire in tutta sicurezza  alla ricerca e alle cure per questo virus.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.