Esami per le patenti nel caos; le scuole guida sul piede di guerra

LUCCA - Limitazioni impossibili da sostenere che creeranno gravi danni alle scuole guida e ritardi stratosferici per conseguire le patenti di guida. Questi i motivi che stanno spingendo i titolari delle scuole guida anche della nostra provincia a scendere in strada per manifestare la loro protesta.

- 2

La manifestazione si è svolta in viale Luporini a Lucca, davanti alla sede della Motorizzazione. Sotto accusa le linee guida del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che prevedono di far espletare gli esami teorici per le patenti all’interno delle Motorizzazioni civili e non nelle sedi delle scuole guida.

 

 

Commenti

2


  1. Un commento? Bisognerebbe scrivere trattati. Un governo che in tutti questi anni non ha saputo costruire un percorso educativo per l’apprendimento alla guida di un’Automobile. Si è sempre limitato a dettare norme senza tenere presere i veri problemi delle Autoscuole. Per prendeŕe una patente si deve rispondere a dei quiz che non sono adeguati alla preparazione culturale di tutti gli aspiranti. Es.un clacson oggi bisogna chiamarlo ” Avvisatore acustico”. Una rotatoria che costruisce più incidenti che velocizzazione ecc

  2. Francesco Valentino


    E un qualcosa di assurdo, portare tanti ragazzi in motorizzazione a fare gli esami con tanti rischi di contagio ed assembramenti.Oggi le autoscuole sono i luoghi più sicuri per fare gli esami.Sono sanificate hanno rispettato tutte le normative che sono state imposte e non chiedono altro di fare esami in sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.