I due superstiti simbolo di Sant’Anna nominati Cavalieri della Repubblica tedesca

STAZZEMA - Enrico Pieri e Enio Mancini, tra gli ultimi superstiti dell'eccidio di Sant'Anna rimasti in vita, sono stati insigniti dell'onoreficenza di Cavaliere dell'ordine al merito della Repubblica federale di Germania "per le particolari benemerenze acquisite verso la Germania".

-

E’ stata l’ambasciata tedesca a comunicarlo in questi giorni alle due personalità simbolo della memoria, che per tutta la vita hanno difeso i valori della libertà e della pace, mantenendo sempre vivo il ricordo della strage nazifascista del 12 agosto del 1944, in numerose iniziative che hanno coinvolto molte generazioni di studenti italiani e tedeschi.

Pieri, che è presidente dell’Associazione Martiri di Sant’Anna, aveva già ricevuto nel 2010 la medaglia dell’ordine al merito della Repubblica federale. Si pensa ad una cerimonia a Sant’Anna di Stazzema per la consegna dei due cavalierati. Tempi e modalità tutti da definire vista la situazione internazionale creatasi a seguito dell’emergenza Covid-19. A proporla è stato Enio Mancini, oggi 83enne: si salvò dalla furia nazista a soli sette anni.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.