Il centrodestra: “La Provincia ha aumentato l’addizionale sui rifiuti”

LUCCA - La Tefa della Provincia di Lucca, una addizionale sulla tassa dei rifiuti di competenza provinciale, passa dal 4% al 5% e il maggior prelievo dalle tasche dei contribuenti lucchesi nel 2020 supera il milione di euro. Lo denunciano i consiglieri di opposizione a Palazzo Ducale.

-

“All’origine dell’aumento c’è una decisione di fine anno del governo Conte – spiegano i consiglieri di centrodestra – attraverso la quale la Tefa veniva portata al 5%, salvo che le province non decidessero di mantenere l’aliquota al 4%. L’amministrazione Menesini però non ha preso nessuna decisione e così l’aumento è diventato effettivo”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.