Inseguimento tra Lucca e Pisa; l’auto degli spacciatori si schianta contro un muro

LUCCA - Un inseguimento, tra le province di Lucca e Pisa conclusosi con la cattura dei malviventi, finiti con la loro auto contro un muro. Così i carabinieri della Sezione Radiomobile di Lucca hanno arrestato mercoledì due cittadini marocchini trovati in possesso di oltre 2 etti di cocaina.

-

L’auto con a bordo i due stranieri, una Audi A3, è stata notata intorno alle 13  durante un servizio di prevenzione in via di Filettole. All’alt dei militari il veicolo ha però accelerato dandosi alla fuga. Ne è scaturito un inseguimento ad alta velocità sulle strade dell”Oltreserchio e quelle del comune di Vecchiano. Dopo una fuga protrattasi per circa 5 chilometri l’auto dei malviventi ha imboccato una strada vicina, via di Monticello. Ma ormai pressati senza scampo dai militari, hanno perso il controllo della vettura schiantandosi contro il muro di un sottopasso dell’autostrada Firenze – Mare. Nonostante l’incidente i due marocchini hanno provato ancora a scappare, stavolta a piedi, ma sono stati subito raggiunti e bloccati. Nei loro vestiti i carabinieri hanno rinvenuto oltre 200 grammi di cocaina ancora da tagliare, e 2000 euro in banconote di vario taglio.Dopo l’arresto i due stranieri, uno di anni 47 residente a Lucca e l’altro di 32, residente a Capannori, sono stati associati alla casa circondariale di Lucca. Dovranno rispondere del reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.