L’autopsia sul corpo di Luca Togni: è stato un malore ad ucciderlo

PIETRASANTA - E' stato un malore a causare il decesso di Luca Togni il 52enne scomparso da casa il 29 aprile scorso e ritrovato poi senza vita il 15 maggio in un canale lungo l'Aurelia a Pietrasanta.

-

E’ stato un malore a causare il decesso di Luca Togni il 52enne scomparso da casa il 29 aprile scorso e ritrovato poi senza vita il 15 maggio in un canale lungo l’Aurelia a Pietrasanta. Giovedì è stata effettuata l’autopsia da parte del medico legale Stefano Pierotti e non sono emersi elementi tali da far pensare a responsabilità di terzi.Il decesso è stato causato probabilmente da un malore, ma non è da escludere che possa essere avvenuto successivamente annegando nei pochi centimetri d’acqua del canale.Togni era benvoluto da tutti, viveva da solo nella sua abitazione a Pietrasanta, da dove era uscito in sella alla bicicletta, ma poi di lui si erano perse le tracce fino al ritrovamento purtroppo senza vita nel canale. Lunedì la salma verrà trasferita dall’obitorio presso la casa funeraria la Piramide a fianco del pronto soccorso dell’ospedale Versilia e martedì alle 16 alla Pieve di Valdicastello sono fissati i funerali per l’ultimo saluto.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.