Parte lo screening di massa sui toscani: test prescritti anche dal medico di base

FIRENZE – 500 mila test sierologici sulla popolazione e la novità del test prescritto anche dal medico di base. E' quanto previsto dall'ultima ordinanza firmata dal Presidente della Regione Enrico Rossi che ha dato il via al cosidetto “screening di massa” sui toscani.

-

Per la Fase 2 il governatore ha dato il via alla strategia delle tre T: testare, trattare e tracciare. L’obiettivo dello screening è fare emergere il maggior numero di positivi al coronavirus, soprattutto gli asintomatici, per poi isolarli e tracciarne i contatti sociali.

Con questa terza ordinanza si allargano le categorie che, su base volontaria, potranno sottoporsi al siero pagato dalla Regione

Da oggi anche il medico di famiglia di prescrivere il test sierologico: potrà farlo come per le normali analisi del sangue. In caso di test positivo, è necessario contattare il numero verde 800 800 65 60 per prenotare il tampone.

Mezzo milione sono i test messi in campo per categorie dalla Regione. 120mila quelli già eseguiti, dai quali emerge che ogni 10mila sieri, 300 risultano positivi, ma solo 50 – una volta sottoposti al tamponi – sono confermati positivi al Covid-19.

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.