Plasma anti Covid-19, prima donazione a Lucca; pronti in lista altri venti

LUCCA - Prima donazione di plasma iperimmune al Centro Trasfusionale di Lucca. Sarà utilizzato per la sperimentazione denominata “Tsunami”, il protocollo che vede capofila l'ospedale di Pisa grazie al quale sarà possibile valutare l’efficacia del plasma per la cura dei pazienti affetti da Covid-19.

- 1

Il primo lucchese a contribuire a questa ricerca si chiama Andrea Carmignani ed è un donatore abituale, oltre che volontario del 118. Si è presentato al “San Luca” dopo che gli accertamenti avevano dato conferma della sua guarigione e dopo aver rispettato il periodo di quarantena previsto.

Andrea Carmignani è stato il primo, ma non sarà l’ultimo: si è già prenotato un buon numero di persone (donatori e non), che hanno superato la malattia e vogliono contribuire, con il loro dono, alla guarigione di chi si trova ancora ricoverato per il Coronavirus.

Commenti

1


  1. Sarebbe opportuno che il test fosse fatto anche ai donatori, che potrebbero essere già tra i guariti, forse da asintomatici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.