Coima: “La ex Manifattura può diventare progetto esemplare di rigenerazione urbana”

LUCCA - Quello della ex Manifattura Tabacchi può diventare un progetto esemplare di rigenerazione urbana, un progetto di rilievo nazionale ed europeo. Interviene così Manfredi Catella, amministratore di Coima, la società di gestione del risparmio al quale la Fondazione Cassa di Risparmio ha affidato parte del suo capitale per investirlo nel progetto di recupero.

-

Il concetto Catella lo aveva già espresso a febbraio, quando il progetto venne presentato in San Micheletto e lo ha ripetuto adesso dopo la discussione nel consiglio comunale convocato per l’occasione.

Secondo il manager la crisi può essere un’occasione per aprire il “cantiere Italia”, accelerare il rinnovamento delle nostre città e la
riqualificazione del patrimonio edilizio. E in questo senso le città medio-piccole italiane possono diventare un modello di sviluppo del territorio migliore rispetto a quello delle megacity passando attraverso le nuove tecnologie e una nuova centralità degli spazi pubblici.

“Rispettiamo le istituzioni – dice ancora Catella – e preferiamo mantenere il silenzio sino a quando non saremo invitati a partecipare al dibattito nel rispetto delle procedure avviate”.

Sarà quella l’occasione in cui, conclude Catella,  la società di gestione metterà a disposizione dei cittadini e delle istituzioni lucchesi l’esperienza maturata, nel rispetto di un impegno positivo e costruttivo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.