Ennesimo raid notturno dei vandali nei bagni

VIAREGGIO - Ancora una notte di vandali nella zona del molo: presi di mira i locali nel tratto iniziale lungo il canale. Hanno tirato a terra sedie, portaombrelloni e nello stesso tempo hanno spostato anche i bidoni della raccolta dei rifiuti. Alcuni dei quali sono stati buttati a terra, come pure le fioriere. Altri oggetti sono finiti direttamente nel canale.

-

Gli autori di questi gesti si sono poi spostati fino al primo tratto della Passeggiata ed anche in questo caso hanno lasciato a terra oggetti vari. Ad accorgersi di quanto accaduto sono stati alcuni cittadini che di primo mattino erano a correre lungo il molo.

Quanto avvenuto purtroppo fa seguito a quello della sera precedente sull’arenile del bagno Flora, il primo lungo il Molo che è stato oggetto di un altro raid notturno in cui gli autori hanno tagliato diverse sedie sdraio con un coltello che poi hanno lasciato in spiaggia dopo una grigliata. I responsabili del bagno Flora hanno trovato un sacchetto con uno scontrino di un supermercato di Firenze, a dimostrazione che coloro che erano in spiaggia erano arrivati da fuori ed hanno trascorso la serata a Viareggio.

Inoltre hanno gettato in mare anche ombrelloni e per terra sulla sabbia lasciato cocci di vetro pericolosi. Purtroppo in questo inizia di estate, post Covid 19 non è la prima volta che si verificano episodi simili, con diversi stabilimenti balneari che sono stati presi di mira nelle settimane scorse. E’ stato acceso perfino un falò vicino alle cabine con il rischio di provocare un incendio. Chiesti dai balneari dei provvedimenti urgenti e proprio per questo le forze dell’ordine congiuntamente fra loro vigileranno sul territorio cittadino per reprimere questi episodi che preoccupano i titolari delle varie attività commerciali.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.