Il 90% di nuovi casi positivi in Toscana è asintomatico

FIRENZE - Il 90 per cento dei nuovi casi, in Toscana, è asintomatico. Lo rivolano i dati sull’infezione da Coronavirus dell’ultima settimana, che ha visto una media di tremila tamponi effettuati, ogni giorno.

-

Il 90 per cento dei nuovi casi, in Toscana, è asintomatico. Lo rivElano i dati sull’infezione da Coronavirus dell’ultima settimana, che ha visto una media di tremila tamponi effettuati, ogni giorno. E’ questa la fotografia scattata da Ars Toscana sull’andamento della fase 2, a quindici giorni dalla riapertura integrale del 18 maggio.

La situazione nella nostra Regione è favorevole: nell’ultima settimana sono emerse complessivamente 47 nuove diagnosi : in media. 6,5 nuove giornaliere. Ad oggi, tra operatori sanitari e popolazione generale sono stati effettuati quasi 170.000 test sierologici più di quanti ne preveda la nuova indagine coordinata da Istat su di un campione di popolazione italiana che si è avviata 10 giorni fa. Bambini e giovani continuano a contrarre l’infezione poco frequentemente. Da oggi , però, sull’andamento del contagio peserà l’incognita legata alla riapertura, in modo integrle, del paese con la mobilità tra le regione. I dati – fa sapere ancora l’Ars – sono favorevoli quasi ovunque. La curva italiana delle nuove diagnosi è però ancora pesantemente condizionata dalla curva epidemica della Lombardia, che continua a rappresentare la metà delle diagnosi totali e nell’ultima settimana in un paio di occasioni è arrivata ad essere il 70%. Nella nostra provincia la zona più esposta in questo senso è la Versilia, legata al flusso dal nord verso le seconde case. Una situazione che richiede una certa attenzione su come si potrà muovere l’epidemia nei prossimi giorni. Se non consideriamo il dato del 25 maggio, in Toscana sono 58 i giorni in cui il numero dei ricoverati per Covid-19 nei reparti dedicati scende, sono ormai poco più di 25 le persone adesso ricoverate in terapia intensiva (erano circa 300 all’inizio di aprile). I guariti sono quasi l’80% di tutta la casistica toscana che ha contratto il virus.

Rispetto ai decessi, purtroppo al 2 giugno sono 1.053 le persone in Toscana la cui causa di morte è direttamente attribuibile a Covid-19. La numerosità media giornaliera si è abbassata nel corso delle settimane: 4 in media nell’ultima settimana, erano 25 alla fine di marzo.

Al di là della numerosità dei casi, che potrà oscillare nei prossimi giorni a causa al maggiore movimento delle persone e alla totale riapertura avvenuta – dichiara Fabio Voller coordinatore dell’Osservatorio di epidemiologia dell’Ars Toscana – tutti gli indicatori a nostra disposizione restituiscono una fotografica confortante rispetto alla diffusione dell’epidemia nella nostra regione. Ma dobbiamo passare un messaggio di attenzione alla popolazione, soprattutto su elementi talvolta ancora presi poco in considerazione come il costante lavaggio della mani (oltre all’utilizzo della mascherina in ambienti chiusi)”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.