L’infettivologo Sani: “Il virus c’è ancora, prematuro riaprire i confini regionali”

LIVORNO - Non dobbiamo abbassare la guardia di fronte al calo sensibile dei contagi in Toscana, perchè il virus c'è ancora. A dirlo è il Responsabile di Malattie Infettive della Asl Toscana Nord ovest Spartaco Sani, primario del reparto all'ospedale di Livorno.

-

La situazione oggi è sotto controllo, grazie ai sacrifici del lockdown, e i pochi casi che si registrano quasi sempre non vengono neppure ospedalizzati. Ma raggiungere la tanto sperata quota zero contagi occorrerà probabilmente ancora tutto il mese di giugno. Per questo secondo Sani era auspicabile tenere chiusi i confini regionali ancora per qualche settimana.

Tuttavia Sani resta molto critico di fronte alle dichirazioni di colleghi che definiscono il virus ormai finito.

In una fase in cui le terapie contro il coronavirus sono ancora incerte, si è pronti a individuare i nuovi focolai, isolarli e trattarli?

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.