Lotta alla morte in culla; dal Rotary mille body con la scritta “Io dormo sulla schiena”

LUCCA - "Io dormo sulla schiena": Questo il nome del progetto promosso dal Rotary Club di Lucca, in collaborazione con la Pediatria e la Neonatologia dell'ospedale San Luca, contro la Sids, la morte improvvisa in culla dei bambini di età inferiore a un anno.

-

Si tratta di una sindrome che non è mai stata completamente spiegata ma si sa che tra i fattori protettivi più importanti per i neonati c’è proprio quello di dormire in posizione supina.

Per questo il Rotary  in accordo con la Asl, ha donato al San Luca mille body per neonati lucchesi con la scritta “Io dormo sulla schiena”.

La prevenzione funziona. Da quando negli anni ’90 è iniziata la campagna informativa contro la sindrome della morte bianca in culla, in molti paesi si è registrata una netta e costante riduzione dei casi a volte addirittura fino al 90%. In Italia, oggigiorno la sindrome colpisce ogni anni lo 0,2-0,5 per mille dei neonati

La direttrice sanitaria dell’ospedale Michela Maielli e gli altri rappresentanti della Asl hanno sottolineato l’importanza del progetto e ringraziato il Rotary Club di Lucca per la generosa ed originale donazione.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.