Porcari, la Regione ha decretato lo stato di emergenza

PORCARI - La Regione ha esteso lo stato di emergenza decretato per il nubifragio del 4 e 5 giugno anche agli eventi del 13 e 14 giugno che hanno colpito Volterra (PI) e San Gimignano (SI) e quelli del 17 giugno che hanno riguardato Porcari (LU) e Pescia (PT).

-

Su Porcari a chiedere lo stato di emergenza era stato il sindaco Leonardo Fornaciari.

In un comunicato emesso oggi il primo cittadino ha sottolineato che la bomba d’acqua abbattutasi su Porcari non è stata preannunciata da alcuna allerta meteo.

La piena di ieri ha distrutto sia l’argine destro che quello sinistro in via Leccio e lungo tutta l’asta del corso d’acqua si sono verificate diverse frani arginali. Sulla strada comunale di via Toschino, ora chiusa, si è lesionato un ponte. Gli allagamenti hanno interessato attività agricole, produttive e case private. Anche l’argine della sponda sinistra di rio Ralla non ha retto la piena e l’acqua, fuoriuscita in seguito alla rottura, ha allagato le attività produttive vicine.

Il sindaco ha detto che i 3 milioni necessari alla Regione per la messa del rio Leccio devono essere ancora stanziati dal governo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.