Una copia della Croce di Cimabue all’ostello di Badia

ALTOPASCIO -Sabato pomeriggio all'hostal Badia ad Altopascio è stata posta, come buon augurio ai pellegrini che percorrono la via Francigena, una croce di cotto raffigurante la croce di Cimabue che si trova a Firenze

-

La formella fa parte di un gruppo di copie realizzate  da Marco Morotti e già presenti in vari luoghi, in Italia e all’estero come a Parigi, in Nuova Caledonia e in Svizzera. In Italia se ne può trovare una copia in diversi rifugi: a Varese nel rifugio De Grandi Adamoli, a Lecco nel Shambalà e a Cima Alta Prati di Tivo Teramo. Altre copie sono state donate a rappresentanti eclesiastici. Una croce che ha alle spalle una storia tutta particolare.

 

Alla giornata ha partecipato anche l’arcivescovo Paolo Giulietti che ha colto l’occasione per visitare la struttura, vero e proprio fiore all’occhiello della nostra provincia per l’accoglienza dei pellegrini della Francigena, attualmente organizzato seguendo le regole anti contagio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.