Controlli anti-covid sulle spiagge: stabilimenti quasi sempre in regola

VIAREGGIO - Poco più della metà dei 450 stabilimenti balneari della Versilia sono stati controllati dalla Guardia Costiera per il rispetto delle normative anti-Covid. E la situazione emersa appare ad oggi confortante: la quasi totalità dei bagni, al momento dei controlli, è risultata in regola con le prescrizioni.

-

A fare un primo bilancio di metà stagione è il Comandante della Capitaneria di Porto di Viareggio Gianluca Massaro.

Alla vigilia della stagione estiva i timori erano soprattutto per le spiagge libere per la difficoltà di controllare gli assembramenti o l’utilizzo della mascherina. Tema ancora centrale nel resto d’Italia, visto ad esempio l’arrivo dell’Esercito sulle spiagge di Ventimiglia per controllare le distanze tra i bagnanti. Ma sugli arenili liberi della Versilia la situazione sembra non preoccupare.

Le telefonate per assembramenti soprattutto di ragazzini arrivano alla Capitaneria, difficile intervenire però: al momento dei controlli quasi sempre i gruppetti di adolescenti si sono già dispersi. L’estate di controlli andrà avanti via mare e via terra nella consueta operazione Mare Sicuro, giunta al suo 30esimo anno, e rispondendo al 1530, il numero da chiamare per le emergenze in mare.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.