Era sano il tiglio abbattuto dal temporale sulle Mura

LUCCA - Nella mattinata di sabato, su incarico dell'amministrazione comunale, l'agronoma Letizia Cipresso ha esaminato i resti del tiglio caduto venerdì, nel corso di un temporale, sulla cortina di Porta San Donato

-

 Il tecnico ha confermato che si trattava di un albero sano, privo di carie, malattie fungine o altre patologie visibili con il colletto in ottime condizioni. Anche le radici nei punti di rottura appaiono in salute: l’esemplare non mostrava alcun segno di sofferenza o instabilità tanto da non essere stato incluso nella lista delle piante su cui effettuare esami più approfonditi.

Il tiglio è quindi caduto per un evento estremo, una raffica di vento particolarmente forte, nella fase iniziale del temporale, che si è insinuata nel varco lasciato dalla vicinanza di un tiglio molto più piccolo e basso: questo ha determinato un forte effetto vela sulla chioma molto alta e ampia dell’albero caduto. La forza del vento e la salubrità delle radici è evidenziata anche dal fatto che il crollo ha determinato il sollevamento del terreno intorno che ha tolto stabilità a un albero vicino che dovrà essere abbattuto. Da lunedì saranno condotte verifiche sulla stabilità degli altri alberi della cortina molti dei quali di dimensioni notevoli. Saranno utilizzati anche sensori per effettuare test dinamici in particolari condizioni climatiche e meteorologiche. Non è infatti questo il primo tiglio che cade in questa cortina in condizioni di forte maltempo, anche nel settembre del 2018 un’altra pianta, poco lontana da quella caduta venerdì, si abbatté a terra e anche in quel caso, fortunatamente, non ci furono danni o feriti, nel 2016 invece, fu il caldo a far spezzare un grosso ramo di una pianta adiacente al castello della porta.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.