Gli ecoincentivi tema centrale del Salone dell’Edilizia

LUCCA - Inaugurerà venerdì 3 il salone dell'edilizia - inizialmente previsto a marzo - che durerà fino al 5 luglio. Oltre 100 gli espositori ed un focus specifico sugli incentivi del 110% previsti dal Governo

-

Il lockdown era scattato proprio quando era tutto pronto per il taglio del nastro del Salone dell’Edilizia, al Polo fiere, che doveva tenersi dal 6 all’8 marzo scorso. Il blocco totale delle attività a causa della pandemia aveva ovviamente costretto all’annullamento dell’evento. Evento che adesso però è pronto a partire, con l’inaugurazione fissata per venerdì 3 e le aziende espositrici che si stanno affrettando a terminare l’allestimento. Un salone che, rispetto all’edizione che doveva tenersi a marzo, assume una valenza strategica per chi volesse approfondire la questione degli incentivi statali del 110 per cento previsti dal Governo proprio per le ristrutturazioni edili legate anche all’ efficientamento energetico.

 

Ma le novità di questa riedizione del salone sono rappresentate anche dalla sinergia con altre realtà, che a prima vista appaiono slegate dal contesto dell’edilizia ma che invece ne rappresentano la molla che, in molti casi, fa scattare interventi di realizzazione ex novo o di ristrutturazioni dell’esistente.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.