La “ricetta” del professor Bemi per risollevare il turismo: l’attività sportiva

VERSILIA - Per sperare in una possibile ripresa dell'attività turistica sul territorio versiliese, ma allargandolo anche a tutta la Provincia di Lucca, è necessario cercare di sviluppare il turismo sportivo, con attività all'aria aperta, proprio per poter utilizzare spazi e le distanze necessarie di sicurezza dopo il post Covid19.

-

Il professore di scienze motorie Andrea Bemi, preparatore fisico della squadra di hockey del Cgc Viareggio e docente presso l’università di Firenze, è stato da sempre un sostenitore di questo tipo di attività. Anni addietro aveva realizzato nella pineta di Levante a Viareggio un percorso da utilizzare per gli appassionati di jogging. Tra le attività consigliate quelle di camminate di gruppo, sia in spiaggia che in pineta, puntando anche sul Nordic Walking che in Versilia conta già diversi praticanti.L’attività sportiva può essere spostata anche sulle Apuane con trekking, arrampicata, mountain bike. Da utilizzare anche il lago di Massaciuccoli dove possono essere effettuati attività con canoa, canottaggio e sul mare wind surf, in spiaggia beach soccer, beach volley e beach tennis. Secondo Bemi va trovata l’intesa anche fra le categoria quali albergatori, balneari e commercianti per cercare di materializzare quello che al momento è solo un progetto, ma che può diventare realtà.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.