Abolita l’imposta di soggiorno da agosto a dicembre a Viareggio

VIAREGGIO - Le vacanze a Viareggio costano meno: il sindaco Giorgio Del Ghingaro infatti, ha deciso di eliminare l’imposta di soggiorno per il periodo che va dal 1 agosto al 31 dicembre 2020

-

Ad annunciarlo è il primo cittadino: «Un provvedimento che abbiamo varato in Giunta e che passerà al vaglio del prossimo consiglio comunale – spiega –: probabilmente siamo in assoluta controtendenza rispetto alle maggiori località turistiche della Toscana, ma ritengo sia un gesto di apertura, visto il periodo difficile appena passato».

Un gesto che ha risvolti economici importanti per le tasche dei turisti, soggetti su cui materialmente grava l’imposta, essendo il gestore della struttura solo responsabile della riscossione.

Applicata fino a un massimo di “dieci” pernottamenti consecutivi, la misura dell’imposta viene di norma graduata e commisurata con riferimento alla tipologia delle strutture ricettive, variando ovviamente anche col variare del periodo: maggiore in alta stagione (al 1 giugno al 30 settembre) e minore in bassa, dal 1 ottobre al 31 maggio. Si va da un massimo di 5 euro per persona, a notte, ad un minimo di 0,50 per le strutture a 1 o 2 stelle, camping compresi.

Va sottolineato che, nel 2019 l’incasso del 2019 ha superato il milione di euro: il periodo da agosto a dicembre, che conta due mesi di alta stagione, è quello che porta nelle casse comunali circa i 3/5 dell’imposta totale.

Di norma il gestore richiede il pagamento dell’imposta di soggiorno entro il momento della partenza del soggiornante rilascia la relativa quietanza. Poi, ogni tre mesi, effettua il versamento al Comune: entro il 15 aprile per il trimestre gennaio-marzo, il 15 luglio per il trimestre aprile-giugno, il 15 ottobre per luglio-settembre e il 15 gennaio per ottobre-dicembre.

«I turisti non si sentiranno più chiedere l’extra dovuto per l’imposta – continua il sindaco Del Ghingaro – e com’è ovvio, gli albergatori e tutti i titolari di strutture ricettive, non saranno tenuti al versamento relativo al periodo compreso nel provvedimento. Viareggio è entrata a pieno titolo nell’estate: le nostre spiagge sono spaziose e sicure, le strutture varie e soprattutto accoglienti. C’è voglia di ripartenza un po’ ovunque: l’estero sembra quest’anno un po’ più lontano. Viareggio è a due passi: perla del Tirreno, meraviglia della Toscana. Da oggi – conclude – anche meno cara».

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.