Rogo al Pollino, ambientalisti all’attacco: “Garanzie sul futuro dell’impianto”

PIETRASANTA - L'incendio scoppiato al centro delle Colmate, alle spalle dell'ex inceneritore del Pollino, era prevedibile secondo i comitati ambientalisti che da mesi chiedono rassicurazioni sull'attività dell'impianto, autorizzato lo scorso aprile non solo al deposito ma anche al trattamento in loco dei rifiuti.

-

Troppe attività concentrate in una piazzola, secondo l’Associazione guidata da Daniela Bertolucci, che all’indomani del rogo chiede chiarezza sulla destinazione di quei 6mila mq: area industriale secondo la relazione tecnica di Ersu (che gestisce il sito), area agricola secondo le intenzioni del Comune.

Intanto il sindaco Alberto Giovanetti ha annunciato che sarà definitivamente smantellato l’ex inceneritore, chiuso esattamente dieci anni fa a seguito dell’inchiesta sui taroccamenti delle emissioni, con risorse regionali che saranno stanziate entro fine luglio.

Ma gli ambientalisti, che dopo una battaglia ventennale a suon di esposti ottennero la chiusura di Falascaia nel 2010, chiedono adesso maggiori garanzie sul futuro del sito.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.