Rudy Michelini apre il CIR 2020 da Imperatore al rally di Roma Capitale

MOTORI - Due vittorie in entrambi i confronti validi per il Campionato Italiano Rally Asfalto, questo il risultato valso a Rudy Michelini la leadership nella serie tricolore ed ambientata, nelle sue due prime gare inaugurali, sulle strade del Rally di Roma Capitale.

-

 

L’appuntamento, valido oltre che per il massimo campionato nazionale anche per il Campionato Europeo Rally, ha reso protagonista il pilota lucchese fin dalle battute iniziali, confermando le brillanti sensazioni riscontrate, nelle precedenti occasioni, al volante della Volkswagen Polo R5 “gommata” Michelin messa a disposizione dal team P.A. Racing. Assecondato alle note dal copilota Michele Perna, il portacolori della scuderia Movisport ha archiviato Gara 1 prevalendo tra i competitor della serie ed elevandosi in testa alla sua classifica provvisoria, quella di un Campionato Italiano Rally Asfalto denso di alto contenuto qualitativo. Una condotta autoritaria che ha visto Rudy Michelini conquistare il secondo gradino del podio del Campionato Italiano Rally, seppur limitato da una scelta azzardata di gomme che, nelle prime fasi, ne ha condizionato la performance. Una leadership consolidata nella gara conclusiva dell’appuntamento “europeo”, con un secondo successo nella serie “asfalto” ed una quarta piazza tra gli esponenti del Campionato Italiano Rally che ha proiettato Rudy Michelini in una posizione di vertice, assecondando le aspettative di una programmazione di elevato spessore che – nei suoi due primi confronti – lo ha elevato al ruolo di protagonista assoluto.

Il Rally di Roma Capitale, nella sua versione valida per il Campionato Europeo Rally, ha visto Rudy Michelini centrare la “top ten”, raggiungendo la nona posizione assoluta al cospetto degli esponenti della serie continentale. Il prossimo appuntamento di Campionato Italiano Rally vedrà Rudy Michelini difendere la leadership della serie “asfalto” sulle strade del Rally del Ciocco, nei giorni 21/22 agosto.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.