600mila euro a sostegno del pagamento dell’affitto di immobili per le imprese

LUCCA - Il Comune di Lucca ha stanziato un fondo di 600mila euro a sostegno del pagamento dell'affitto di immobili per gli imprenditori che hanno dovuto chiudere le proprie attività nel periodo del lockdown legato all'emergenza Covid-19. Il beneficio, di 500 euro una tantum, non è cumulabile con quello relativo allo sgravio del pagamento del suolo pubblico. Domande entro il 4 settembre.

-

Un fondo di 600mila euro per sostenere il pagamento dell’affitto di immobili per le imprese che hanno dovuto chiudere le proprie attività nel periodo del lockdown legato all’emergenza Covid-19. Il contributo per i canoni di locazione stanziato dal Comune di Lucca ammonta a 500 euro una tantum, fa parte della manovra straordinaria LUCCA RIPARTE e non è cumulabile con quello relativo allo sgravio del pagamento del suolo pubblico.

Confartigianato imprese Lucca ricorda che il bando è disponibile sul sito web del Comune di Lucca ed è destinato a coloro che hanno subito perdite reddituali accertate e verrà erogato ai soggetti in possesso di determinati requisiti, indicati dal bando stesso. Le domande per accedere al contributo dovranno essere compilate, pena di nullità, esclusivamente sul form online predisposto dal Comune di Lucca e disponibile sulla pagina web del portale AIDA, entro e non oltre venerdì 4 settembre. Le richieste dovranno essere firmate digitalmente e corredate da copia di un documento di identità in corso di validità.

L’associazione degli artigiani e delle piccole imprese sottolinea anche che i contributi non vanno a chi presenta prima la domanda, ma verrà fatta una graduatoria tenendo conto dei criteri specificati dal bando stesso.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.