Barga in jazz richiama tanta gente con le Street Band

BARGA - Nonostante le tante limitazioni previste per la manifestazione, che invece che nel centro storico si è poi svolta poi nel parco di Villa Gherardi, Barga in Jazz 2020 è riuscita a richiamare anche stavolta un bel po’ di appassionati jazz a Barga.

-

 

Nel centro storico si è svolto solo il tradizionale passaggio della street band, dopo il classico taglio del nastro a Porta Reale ed al tutto hanno assistito comunque in tanti; ha comunque prevalso la responsabilità dell’indossare, come si deve, la mascherina. In scena per le vie di Barga vecchia ed anche al Giardino, una street band speciale, composta da molti dei protagonisti di sempre del jazz a Barga, la West Coast Street band che ha saputo regalare quel giusto spirito di energia ed allegria alla manifestazione. Suggestivo e partecipato come sempre è stato il tradizionale concerto che si è svolto in Duomo e di cui protagonista è stato Dimitri Grechi Espinoza con “In a spiritual way”, il suo ultimo lavoro discografico. Cuore centrale di Barga IN Jazz è stato quest’anno il parco di Villa Gherardi dove si sono susseguiti sul palco tre gruppi di giovani musicisti della Siena Jazz University e dove la sera si è tenuta anche una partecipata jam session. Tutte le modifiche della manifestazione sono state pensate proprio per ridurre la possibilità di grandi assembramenti, come invece era per le edizioni passate, quando il centro storico di Barga, che era il cuore pulsante di questo evento, si riempiva di migliaia di presenze.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.