Bidoni dati alle fiamme al Varignano: denunciato un minorenne

VIAREGGIO - Aveva radunato alcuni bidoni dell'immondizia insieme ad altri coetanei per poi incendiarli davanti alle sedi dell'Associazione nazionale carabinieri e della polizia di Stato a Viareggio. Per questo un giovane, minorenne, è stato denunciato a piede libero alla procura dei minori di Firenze per il reato di danneggiamento seguito da incendio in concorso.

- 1

Il gruppetto di giovani era stato ripreso dalla videosorveglianza. I “complici” del minorenne sono ancora da identificare.
Il gesto, secondo quanto riferito dai Carabinieri di Viareggio che curano le indagini, potrebbe essere la reazione al sequestro di pancali in legno eseguito dai militari qualche ore prima nei pressi di un istituto scolastico del Varignano. Lì erano stati accastati, rubati – secondo i militari – in due supermercati della zona dagli stessi ragazzi del quartiere che poi avrebbero appiccato le fiamme ai bidoni.
Proseguono le indagini per identificare tutti gli altri responsabili sia dell’incendio sia del furto dei pancali. L’incendio si era sviluppato nella notte di martedì: le fiamme erano stato subito spente dai Vigili del fuoco prima che potessero danneggiare le facciate dell’edificio.

Commenti

1


  1. Questi giovani devono capire che ci sono regole da rispettare ma forse nessuno ha pensato di ricordarglielo o insegnargli le buone maniere.
    Provvedimenti??
    DURISSIMI!!!!!!
    Senza se e senza ma, .
    MINORI?
    NON HA NESSUNA IMPORTANZA.
    Vanno trattati come fossero adulti.
    I provvedimenti, anch’essi DURISSIMI!!
    Nei confronti di TUTTI! i GENITORI che dovranno RISARCIRE I DANNI! alla associazione della Polizia di Stato compresi quelli materiali, di immagine e civili.
    Qualora non potessero risarcire, quallsiasi altro modo è da applicarsi, compreso il sequestro e confisca dei beni, anche la casa.
    Così impareranno a controllare i comportamenti dei figli e forse a imparare a educarli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.