Crisi Perini Navi: entro settembre la soluzione

VIAREGGIO - Entro la fine di settembre sarà trovata una soluzione per il rilancio della Perini Navi. E' questa la volontà espressa dalla proprietà dello storico cantiere di barche a vela di lusso, la famiglia Tabacchi, che nei giorni scorsi si è confrontata con la presidenza della Regione Toscana, su invito anche delle rappresentanze sindacali.

-

La Regione ha richiesto di proseguire il confronto, anche in sede istituzionale, insieme al Comune di Viareggio e con il coinvolgimento dei sindacati, di modo da poter comprendere le principali opzioni percorribili a garanzia della continuità aziendale  e della tutela occupazionale.

Sul tavolo c’è naturalmente l’offerta della Sanlorenzo Yacht. Il cantiere ligure-toscano – pronto ad acquisire la Perini – nelle settimane scorse ha già presentato ai sindacati un piano industriale per rilanciare l’azienda nel giro di due-tre mesi e una bozza di accordo a tutela dei circa cento dipendenti che in larga misura verrebbero assorbiti. Una trattativa delicata tra Perini e Sanlorenzo che deve ancora superare gli ultimi scogli per arrivare in porto. La scadenza resta quella del 30 settembre.

Intanto la famiglia Tabacchi ed il management del cantiere viareggino hanno confermato la disponibilità alla prosecuzione del dialogo a breve con la Regione e, comunque, prima di eventuali ulteriori passi con il Tribunale di Lucca.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.