Fondi europei, Provincia e Camera di Commercio lanciano il “Piano strategico 2030”

LUCCA - Pianificare interventi sul territorio provinciale per sfruttare al meglio i fondi in arrivo dall'Europa, in particolare quelli del Recovery Found. Questo l'obiettivo del "Piano strategico 2030", sottoscritto a palazzo Ducale dal presidente della Provincia Luca Menesini e quello della Camera di Commercio Giorgio Bartoli.

-

L’orizzonte è decennale ma in realtà il piano deve essere pronto nelle sue linee guida entro la primavera del prossimo anno per guadagnarsi la possibilità di attingere ai fondi. E’ necessario coinvolgere sia gli enti pubblici che le realtà private del territorio. I piani d’azione sono i più diversi, dal turismo, alla digitalizzazione, dalle infrastrutture all’ambiente ma con un unica priorità; mettere a frutto sul territorio ogni centesimo che arriva dall’Europa, basta con gli sprechi dovuti alla mancanza di coordinamento. Il presidente Menesini ha fatto un esempio concreto.

Sulla stessa lunghezza d’onda il presidente Giorgio Bartoli.

Adesso la sfida è quella di andare subito al sodo con il piano strategico e coinvolgere tutte le realtà del territorio. E’ stata pensata una ‘Cabina di regia’ che avrà funzioni di coordinamento e monitoraggio delle attività per lo sviluppo, la stesura, la condivisione e l’adozione del Piano. A farne parte saranno membri nominati in modo paritetico dai due enti e tale organismo si avvarrà di un Comitato Operativo, nonché di esperti esterni.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.