Guasto alla fogna: liquami sversati nei canali viareggini

VIAREGGIO - Una rottura improvvisa di una importante condotta fognaria, del diametro di circa 40 cm, in zona Migliarina, ha provocato un serio sversamento di liquami nei fossi della campagna viareggina al confine con Massarosa.

-

Il colore scurissimo delle acque e gli odori nauseabondi che si respirano da giorni non lasciavano del resto spazio a dubbi. Il guasto è accaduto mercoledì scorso, come confermato da Gaia, la società che gestisce il servizi idrico integrato.

I reflui fuoriusciti si sono riversati nei fossi adiacenti per diversi km raggiungendo la vasca di convoglio delle acque alla sede del Consorzio di Bonifica. I tecnici di Gaia sono riusciti a riparare definitivamente la rottura della fogna solo nel pomeriggio di giovedì. Per quanto possibile la vasca è stata ripulita, aspirata con un autospurgo. Gaia in una nota esclude che questa grande quantità di liquami possa riversarsi in mare causando problemi alla balneabilità, in quanto l’impianto di sollevamento è collegato al depuratore di Viareggio.

Ma il timore è per l’ondata di maltempo attesa per queste ore: in caso di violente precipitazioni infatti gli impianti idrovori riversano le acque dalle vasche ai canali, nel caso nella Sassaia che attraverso la Farabola arriva al Burlamacca e poi in mare.

Il Consorzio di Bonifica ha segnalato subito il caso ai Comuni di Viareggio e Massarosa, alla Capitaneria e ad Arpat, già intervenuta per eseguire dei controlli. “Il Consorzio non ha competenza istituzionale sulla qualità delle acque” – ha dichiarato Ismaele Ridolfi, presidente dell’ente consortile, pronto a collaborare per una soluzione del caso.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.