La generosità degli ultimi: l’esempio tutto viareggino di Wue

VIAREGGIO - Munito di granata e pattumiera,  sacchi neri e zappetta da un po’ di tempo si dedica a togliere l’erba che spunta attraverso le mattonelle nelle piazze e da sotto l’asfalto. Lo ha fatto in piazza Viani in Darsena ed ora lungo il canale Burlamacca vicino al ponte girante, ma anche in altri luoghi. E’ l’occasione per racimolare  qualche spicciolo per aiutare i poveri con buoni spesa

-

Il protagonista è Gian Piero, per tutti Wue, un uomo che ha vissuto in strada  e che a Viareggio  ormai in diversi hanno notato: vuole aiutare chi è in difficoltà come lui. Gli spiccioli che rimedia li porta al negozio “Lo Spaccio Tutto Sfuso”, dove si  tramutano in buoni spesa che regala ai bisognosi.  L’uomo ha vissuto per anni come clochard su una brandina sotto l’edificio che ospita gli uffici in Piazza Viani. Negli ultimi tempi i titolari di un cantiere della zona gli hanno concesso in comodato un magazzino, dove ora abita.  Nel dicembre scorso si travestì da Babbo Natale, ed anche in quel caso ciò che riuscì a recuperare lo donò ai  bisognosi in città.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.