La notte del 91° Premio Viareggio-Rèpaci

VIAREGGIO - Domenica sera si è svolta la cerimonia di premiazione del Viareggio-Repaci, il premio letterario nato sulla spiaggia del Principino 91 anni fa, che ha incoronato vincitori tre figure di grande valore nel panorama culturale italiano.

-

Tutta al maschile la terna vincitrice di questa edizione: Paolo di Paolo per la sezione narrativa con “Lontano dagli Occhi” edito da Feltrinelli; Giulio Ferroni per la saggistica con “L’Italia di Dante. Viaggio nel Paese della commedia” edito da La Nave di Teseo e Luciano Cecchinel per la poesia con “Da sponda a sponda” edito da Arcipelago Itaca. L’evento era organizzato e promosso dal Comune di Viareggio.

Nel corso della manifestazione letteraria, condotta dalla giornalista Tiziana Ferrario e Nino Graziano Luca, sono stati assegnati dalla giuria del premio molti premi speciali: per il giornalismo a Natalia Aspesi per la sua straordinaria carriera. Il premio della presidente è andato a Massimo Bray, ex Ministro della Repubblica e direttore dell’Istituto dell’enciclopedia italiana. Il prermio Viareggio 2020 alla scienziata e ricercatrice Ilaria Capua per la sua attività mitrata a contrastare il diffondersi del Covid. Premio città di Viareggio a Sandro Luporini per la grandezza della sua avventura artistica.

Premio alla carriera alla scrittrice Dacia Maraini. Il Viareggio-Versilia al diplomatico e scritttore Maurizio Serra. Il premio speciale del Viareggio-Repaci è stato assegnato a Franco Gabrielli capo della polizia , viareggino di nascita, perchè rappresenta un valido esempio anche per le future generazioni di come le istituzioni siano vicine ai cittadini


Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.