La piscina di Viareggio pronta a tornare al Comune: ok della proprietà

VIAREGGIO - L'ex piscina comunale potrà tornare in mano pubblica. E' stata l'attuale proprietà, la Aquasalus di Milano, a confermare all'amministrazione comunale la disponibilità a vendere la struttura della Darsena – acquistata all'asta due anni fa – al Comune di Viareggio.

-

Lo ha scritto nero su bianco la società guidata da Franz Bordin nella lettera di risposta inviata al sindaco Giorgio Del Ghingaro che una settimana fa aveva avanzato la proposta.

Come noto, la piscina intitolata ai tre poliziotti Mussi, Lombardi e Femiano (chiusa dal 2016), fu comprata per soli 640mila dalla società lombarda nel giugno 2018, a seguito del fallimento della Viareggio Patrimonio. In questi quattro anni è rimasta ferma nel degrado: ingenti le cifre necessarie per riaprirla. L’annuncio di Del Ghingaro, allo scadere del mandato, ha scatenato le reazioni degli altri candidati sindaco.

A partire da Barbara Paci, del centrodestra, che già un mese fa aveva attaccato l’amministrazione. “E’ sconfortante il disinteresse per la piscina dimostrato da Del Ghingaro in cinque anni e sorprendente che se ne sia ricordato solo ad un mese dalle elezioni” – afferma Paci, per la quale era necessario ben prima un tavolo di concertazione per la riapertura dell’impianto.

“Una novità interessante quella diffusa dall’attuale proprietà” – si limita a dire per il momento Sandro Bonaceto, candidato sindaco della coalizione progressista Viareggio libera che svelerà più avanti il proprio programma sulla piscina.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.