La Scuola IMT vara misure per oltre 300mila euro in favore degli studenti

LUCCA - Si tratta di misure che per circa la metà dell’importo sono destinate a coprire i disagi incontrati dai dottorandi nei mesi di lockdown, quando si sono trovati di fronte all’impossibilità di frequentare biblioteche, archivi, laboratori e altre sedi di ricerca per completare il loro lavoro di tesi e concludere il loro percorso di dottorato.

-

Così, accanto alla proroga della borsa di studio di due mesi, già prevista dal Governo nel “Decreto Rilancio”, per gli allievi al terzo anno la Scuola IMT ha previsto l’accesso a contributi straordinari – le cosiddette “Supporting Fellowship” – borse di studio speciali che consentiranno agli allievi che ne faranno richiesta di prolungare fino a un massimo di altri cinque mesi il loro percorso di formazione e ricerca. Allo stesso tempo la Scuola ha prorogato di altri due mesi la durata di altri benefici già attivi, le cosiddette “Frontier Proposal Fellowship” relative al 2019, in scadenza il prossimo novembre.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.