Ma quante persone alla tradizionale Festa di San Rocco con il bacio della Croce

PESCAGLIA - Pochi avrebbero scommesso che così tante persone avrebbero preso parte alla tradizionale Festa di San Rocco a San Rocco in Turrite nel comune di Pescaglia. In realtà nei giorni scorsi gli organizzatori avevano lavorato alacremente affinchè la festa si potesse svolgere nel rispetto delle normative anti-contagio.

-

 

E proprio per questo le cerimonie religiose sono state celebrate all’aperto nell’ex campo sportivo con poltroncine distanziate e mascherine rigorosamente indossate da tutti. Lo stesso obbligo è valso per partecipare alla processione con il santo in spalla dopo il bacio delle croci. Uno dei momenti più suggestivi e toccanti della cerimonia è stato senza dubbio l’incontro tra le comunità di Pescaglia e di San Rocco in Turrite, incontro celebrato con il bacio della Croce.

Altro momento unico è la tradizionale gazzarra. Da alcuni anni è lo stesso sindaco di Pescaglia Andrea Bonfanti ad accenderla. La Gazzarra è formata da oltre duemila mortaretti di cui alcuni più grandi che vantano anche dediche personalizzate. Durante la processione quasi 1000 colpi esplodono contemporaneamente creando un rumore assordante interrotto solo dall’applauso scrosciante della gente. La giornata è proseguita poi tra cerimonie religiose e vari mercatini.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.