Prove di sicurezza per il grande platano di porta San Pietro

LUCCA - Il comune sta facendo il possibile per salvare il grande platano di Porta San Pietro, colpito da un fulmine lo scorso 18 agosto nel corso di un forte temporale. La scarica ha centrato il ramo più alto della pianta, scoppiandone il legno all'attaccatura col tronco, dove è ben visibile il segno della bruciatura

-

Il fusto è stato analizzato tramite tomografie che hanno rilevato delle fessurazioni interne al tronco. Considerato il valore storico dell’esemplare e la capacità dei platani di rigenerare i tessuti, si è deciso di fare tutto quanto è possibile per cercare di salvarlo. Il primo intervento effettuato è consistito nell’ allestimento di un sistema di ancoraggio tramite cinghie che hanno imbracato i rami più massicci dell’esemplare per mettere in sicurezza tutta la zona. Si provvederà quindi attraverso sensori elettronici a testare i comportamenti meccanici del fusto in condizioni di vento sostenuto. I risultati ottenuti consentiranno di capire definitivamente se l’albero ha problemi di stabilità e quindi se esistono le condizioni per garantire la sicurezza.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.