Santa Croce, probabile edizione ridotta a causa del Covid

LUCCA - Si va verso un'edizione in forma estremamente ridotta della Processione per la Santa Croce, visto l'andamento della curva dei contagi da Covid - 19 sia a livello nazionale che, soprattutto, locale

- 3

La commissione per le celebrazioni si è riunita giovedì scorso proprio per fare il punto della situazione e capire quale degli scenari ipotizzati nei mesi scorsi possa essere il più adatto visto l’evolversi della situazione. Ferma restando l’intenzione di svolgere comunque la celebrazione, come confermato anche dall’arcivescovo Paolo Giulietti durante uno degli incontri all’ex Real Collegio, l’ipotesi più accreditata è quella di un’edizione in forma estremamente ridotta, con meno di 600 partecipanti ammessi. Il timore però è che questo possa in qualche modo creare presupposti per assembramenti lungo il percorso della processione e i prossimi 10 giorni saranno decisivi – a meno di un mese dall’evento – per decidere la formula migliore e più sicura per l’omaggio al Volto Santo. Confermata invece l’illuminazione di strade e palazzi che quest’anno verrà realizzata, secondo quanto deciso in commissione, interamente a led, dopo la sperimentazione positiva della facciata del Teatro del Giglio lo scorso anno.

 

Commenti

3


  1. l’illuminazione a led è una cosa vergognosa. Continuate a sminuire le nostra tradizioni, bravi


  2. Questo tipo di illuminazione stravolge completamente lo scenario tradizionale …..con questa mania della modernizzazione
    si sta uccidendo tutto il bello della manifestazione…!


  3. Ma non farla sarebbe una cattiva idea? Dio se ne ha a male? Dai su, siate seri, per una volta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.