Sant’Anna di Stazzema, 76 anni dopo: “Qui le radici dell’Europa”

STAZZEMA - Un anniversario nel segno dell'Europa ha omaggiato i 76 anni dall'eccidio nazifascista di Sant'Anna di Stazzema e le oltre 560 vittime innocenti. Sul sagrato della chiesa del piccolo borgo dell'alta Versilia accanto alle più alte istituzioni locali e regionali, con labari arrivati anche da fuori Toscana, c'era il Ministro per gli Affari Europei Vincenzo Amendola.

-

Una cerimonia toccante e profonda celebrata dall’Arcivescovo di Pisa Giovanni Paolo Benotto, su quella piazza dove si consumò uno dei crimini di guerra di terrificanti di sempre.

“L’Unione Europea trova origine qui” – ha detto il Ministro Amendola che dal monumento ossario ha tenuto l’orazione ufficiale, richiamando la risposta delle istituzioni europee all’attuale crisi sanitaria e sociale scatenata dalla pandemia.

Il sindaco di Stazzema Maurizio Verona nel suo intervento si è scagliato contro il riemergere dei valori del fascismo  rilanciando la raccolta firme per una una proposta di legge contro la propaganda di stampa fascista, specie sui social.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.