Torna ‘A Tavola sulla spiaggia”, ma a porte chiuse in Capannina

FORTE DEI MARMI - Niente pubblico e nuovo scenario: per la prima volta in 28 anni di storia di sfide culinarie, la manifestazione 'A tavola sulla spiaggia' si reinventa per aderire ai nuovi protocolli di sicurezza. Si svolgerà a porte chiuse in Capannina.

-

Niente pubblico e nuovo scenario: per la prima volta in 28 anni di storia di sfide culinarie, la manifestazione ‘A tavola sulla spiaggia’ si reinventa per aderire ai nuovi protocolli di sicurezza. Si svolgerà a porte chiuse nella prestigiosa location della Capannina. Il nuovo format andrà in scena giovedì 20 agosto: Niente pubblico dunque durante l’evento: avranno accesso al locale soltanto i componenti della giuria, i concorrenti, i giornalisti, oltre naturalmente al personale di servizio. I tavoli della giuria saranno quattro, predisposti a perimetro sulla tradizionale pista da ballo, per un totale di 40 metri per 40 giurati con un distanziamento fra loro di un metro. “Saranno applicate tutte le norme previste con rilevamento della temperatura all’ingresso e mascherina fino a quando saranno tutti seduti.

Tutto il personale di servizio lavorerà con le mascherine indossate.

“Spero sabato prossimo di poter affermare ‘ce l’abbiamo fatta’ – commenta il fondatore dell’evento Gianni Mercatali. Ce l’abbiamo fatta a continuare la tradizione pur con delle nuove e rigorose regole, a non trascurare il Banco Alimentare, ma soprattutto quest’anno a dare voce, con tanti chef in giuria, a quelle 22mila imprese della ristorazione in Toscana che danno lavoro ad oltre 53mila dipendenti secondo i dati di Fipe-Confcommercio”. 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.