Una Tosca cupa e profonda debutta in riva al lago

VIAREGGIO - Tosca al buio e in forma “circolare” per la  presentazione del nuovo allestimento del Festival Puccini 2020 in scena nel Gran Teatro Giacomo Puccini nei giorni 6 e 14 agosto. Le novità sono state presentate questa mattina in una originale conferenza stampa al Principe di Piemonte.

-

Tre grandi cornici nella forma perfetta di cerchi dominano la scena  per contenere, come dichiara il regista Stefano Monti, l’imperfezione di un mondo che oggi si manifesta attraverso l’attuale pandemia,  mentre la luce, quella  accecante diretta al pubblico può venire in soccorso per occultare la necessità di distanziamento in momenti di corpo a corpo, come l’accoltellamento di Scarpia. Una presentazione “al buio” “misteriosa” a rappresentare il colore nero che domina la scenografia  di Tosca nell’allestimento del Festival Puccini 2020 di cui  Stefano Monti firma regia, scene e costumi.

A introdurre lunedi mattina nella sala Butterfly del Principe di Piemonte la conferenza di presentazione dell’opera, il direttore artistico del Festival Puccini, Giorgio Battistelli, che ha ideato questa “insolita e affascinante”  presentazione per   incuriosire su quelli che sono gli elementi che caratterizzano lo spettacolo : “il nero, la circolarità  e l’essenzialità”.  Alberto Veronesi dirigerà Tosca nelle due recite (6 e 14 agosto).

Protagonisti nel ruolo di Floria Tosca, Amarilli Nizza. Debutta nel ruolo di Cavaradossi  il tenore Amadi Lagha,  Devid Cecconi sarà Scarpia. Le scene di Tosca sono state realizzate alla Cittadella da un gruppo  di artisti del Carnevale.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.