Amianto abbandonato, la GDF sequestra un’area di 1500 metri quadrati

CAMAIORE - Un capannone abbandonato con tetto in conglomerato cemento-amianto, noto col marchio Eternit, danneggiato e pericoloso, è stato avvistato dall’alto grazie all’occhio attento dei militari della Sezione Aerea di Pisa, impegnati in un servizio di controllo del territorio con fini anche di polizia ambientale, a bordo dell’elicottero HH412C Volpe 220.

-

I piloti hanno poi attivato i militari del Gruppo di Viareggio i quali, intervenuti sul posto congiuntamente ai funzionari dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale, hanno constatato che la costruzione, non immediatamente visibile dalla strada a causa della fitta vegetazione, versava in uno stato avanzato di degrado, con pannelli divelti, intere porzioni crollate e con lastre ormai degradate dall’azione della corrosione avanzata nel corso degli anni per l’azione degli agenti atmosferici con enormi potenziali danni per l’ambiente e per la salute delle persone. Al fine di tutelare l’incolumità e la salute pubblica, l’intero terreno avente una estensione di circa 1500 mq. ed il capannone, situati nel comune di Camaiore (LU), sono stati posti sotto sequestro.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.