Contagi a scuola, l’allarme dei presidi: “Situazione critica”

VIAREGGIO - Tra non molto la situazione diventerà ingestibile. E’ questo, in sintesi, il messaggio che arriva dal mondo della scuola, dopo l’aumento dei contagi registrato negli ultimi giorni.

-

Secondo la preside dell’istituto Carlo Piaggia di Viareggio, che conta ben due classi in quarantena, per altrettanti casi di positività, servono provvedimenti immediati per gestire l’emergenza. A partire dal vaccino antifluenzale, che permette di rendere immediatamente rinoscibili i sintomi da coronavirus. E i test rapidi, perché la scuola e le famiglie non possono più permettersi assenze così lunghe in attesa del risultato del tampone.

Nel frattempo, da quanto si apprende in queste ore della Regione, in via non ancora ufficiale, si sta lavorando per testare l’affidabilità dei tamponi rapidi. Se supera l’80 per cento, potranno essere utilizzati nelle scuole.

L’aumento dei contagi sta creando ripercussioni negative a catena nel mondo della scuola. C’è preoccupazione per quanto riguarda il corpo docenti, che già, come sappiamo, non è al completo. Al Carlo Piaggia mancano dieci insegnanti. Che cosa accadrà quando uno di loro dovrà rimanere a casa in quarantena?

Il trasporto pubblico, poi, è un problema a parte. Negli ultimi giorni diversi studenti sono entrati in classe con un’ora di ritardo. L’autobus era al limite della capienza e hanno dovuto attendere la corsa successiva.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.