Disturbo della quiete pubblica, sotto sequestro il “Barino di Giò”

LUCCA - La Procura di Lucca ha disposto il sequestro del "Barino di Gio", in corso Garibaldi a Lucca, uno dei locali più frequentati del centro storico, di proprietà di Giovanni Martini, presidente della commissione centro storico di Confcommercio.

-

I sigilli, apposti dalla Polizia Municipale, sarebbero scattati per disturbo della quiete pubblica, a seguito di alcuni esposti presentati da residenti nella zona per schiamazzi e musica alta.

Sulla questione è intervenuta la Confcommercio che non commenta l’aspetto giuridico della vicenda ma definisce completamente sbagliate le modalità con cui la Municipale ha condotto il sequestro, impiegando, dice Confcommercio, ben 12 agenti.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.