Il Pirata e il Leone, due icone per i campioni del ciclismo del 2040

LUCCA - Appuntamento da sottolineare domenica pomeriggio sulle mura di Lucca. In una bellissima giornata di sole si è infatti svolta la manifestazione "Il Pirata e il Leone per i giovani e futuri campioni" riservata ai bambini dai 4 ai 9 anni. Era presente anche Tonina Pantani, mamma di Marco.

-

 

Chi vi parla è cresciuto negli anni ’60 quando diventavamo grandi coltivando le nostre passioni con gli idoli e i campioni di allora. Era facile, e speriamo lo sia anche oggi appassionarsi al ciclismo, uno degli sport più popolari e amati del nostro paese. Mario Cipollini, il Leone, uno dei più forti velocisti di sempre, tutto questo lo ha capito. E allora da mesi ha iniziato una crociata per avvicinare i bambini al mondo del pedale. Il Pirata, al secolo Marco Pantani, è invece leggenda. Purtroppo non c’è più ormai da quel triste 14 febbraio del lontano 2004. A Lucca è però venuta mamma Tonina che tante battaglie ha combattuto e sta combattendo nel nome e nel ricordo di suo figlio. La signora Pantani non poteva davvero mancare all’iniziativa del Cycling Team Lucca e al richiamo di Mario che fu grande amico e compagno di squadra dello straordinario campione romagnolo. A pedalare magari, chissà, con qualche campioncino del 2040 e dintorni anche l’ex-professionista Massimiliano “Max” Lelli, uno che negli anni ’90 andava molto forte soprattutto in salita e nelle corse a tappe. Presente per la cronaca anche il pluricampione italiano di handbike Cristian Giagnoni. Infine da ricordare i quattro organizzatori. Oltre a Mario Cipollini, il vice presidente provinciale della FCI Pierluigi Castellani, Saverio Metti della Società Tosco Bessi e Lido Del Carlo noto ciclista  degli anni ’80. Da ricordare anche la fattiva collaborazione della Provincia, del Cycling Team Lucca e del Real Collegio nella persona di Francesco Franceschini dove i bimbi hanno potuto conoscere meglio con video e foto le grandi imprese di Marco Pantani.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.