La voglia di ciclismo sfida il covid: viale a mare affollato a Lido per la Tirreno-Adriatico

LIDO DI CAMAIORE - Le restrizioni anti Covid non hanno fermato gli appassionati di ciclismo che hanno seguito la tappa versiliese della Tirreno-Adriatico che non hanno voluto perdersi lo spettacolo dal vivo.

-

Le restrizioni anti Covid non hanno fermato gli appassionati di ciclismo che hanno seguito la tappa versiliese della Tirreno-Adriatico che non hanno voluto perdersi lo spettacolo dal vivo. Il pubblico ha seguito con le mascherine, viale a mare affollato dimostrando che la voglia di ciclismo era davvero molta. Non sono mancate come la vigilia della corsa le polemiche da parte di qualcuno, anche se è innegabile che il ritorno di immagine mediatica per l’intera Versilia è notevole per le tre ore di diretta televisiva sulla Rai. Dopo l’arrivo in volata di lunedì sul lungomare di Lido di Camaiore che ha visto il successo del tedesco Pascal Ackermann martedì mattina la carovana per la seconda tappa della 55a edizione della corsa è partita dal Camaiore.Gli atleti hanno sfilato a partire dalle 10,30 da piazza 29 Maggio per via Vittorio Emanuele fino a piazza San Bernardino. Alle 11,10 il gruppo è partito per raggiungere via Fondi e la Provinciale Francigena, punto del chilometro zero raggiungendo la località di Pioppeti lasciando il territorio camaiorese. I corridori sono transitati da Massarosa, Bozzano, Quiesa, Massaciuccoli dirigendosi a Nodica a da lì proseguire verso il traguardo di Follonica in provincia di Grosseto per un totale complessivo di 201 chilometri.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.