Midollo osseo, una bella storia che conferma l’importanza di donare

LUCCA - Lucca partecipa da sabato 19 a sabato 26 settembre alla Settimana "Match it Now", che si svolge da sabato 19 a sabato 26 settembre, l’evento nazionale dedicato alla donazione del midollo osseo e delle cellule staminali emopoietiche.

-

Il direttore della Medicina trasfusionale e Immunoematologia di Lucca, Barga e Castelnuovo Garfagnana Rosaria Bonini evidenzia intanto che proprio a Lucca c’è stata una testimonianza concreta (foto allegata) della rilevanza del messaggio e dell’importanza di questo gesto di solidarietà e generosità. Una decina di anni fa, infatti, un donatore di sangue abituale che si era iscritto all’IBMDR è risultato compatibile con una bambina di oltre oceano. Dopo molti anni, grazie al registro che ha gestito tutto il percorso in forma completamente anonima, in questo 2020 è stata recapitata al Centro trasfusionale di Lucca una busta da far avere al donatore: la lettera, consegnata nelle sue mani alcuni mesi fa, era stata scritta di proprio pugno da quella bambina, oggi studentessa universitaria, che voleva ringraziare il donatore e fargli sapere gli importanti traguardi raggiunti grazie al suo gesto generoso. Tra la gioia e la commozione di tutti, questa lettera anonima ha confermato il grande legame che si è inevitabilmente creato, nonostante il percorso anonimo, tra il donatore e questa ragazza sconosciuta che lui considera da sempre, in cuor suo, come un’altra sua figlia. La campagna è ancora più importante quest’anno perché, a causa dell’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus, in Italia si è assistito a una drastica diminuzione del numero di nuovi donatori iscritti al registro italiano dei donatori di midollo osseo IBMDR (giovani tra i 18 e i 35 anni, in buona salute e con un peso superiore ai 50 kg). Da marzo a giugno 2020 la riduzione di nuovi donatori è stata infatti di 9.150 unità. In tutti gli ospedali, a Lucca come altrove, sono stati attivati dei percorsi Covid-free garantiti per i donatori. Si può quindi donare in tutta sicurezza perché la salute del cittadino è sempre tutelata.

Nella foto allegata, da sinistra la dottoressa Annalisa Martinucci del Centro Trasfusionale di Lucca, il donatore che ha ricevuto la lettera e il direttore del Servizio Trasfusionale di Lucca Rosaria Bonini

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.