“Movida si…cura”: test seriologici Covid-19 gratuiti a Castelnuovo

CASTELNUOVO GARFAGNANA - A Castelnuovo questo venerdì e sabato dalle 16 alle 20 è sbarcata l’iniziativa denominata “Movida si…cura”, la campagna di prevenzione, promossa dall’assessorato regionale al diritto alla salute, nei luoghi di vita notturna, frequentati dai ragazzi, ma anche nelle città e nei principali centri.

-

 

L’iniziativa anti Covid prevede test sierologici gratuiti volontari; chi poi dovesse risultare positivo al Covid-19, deve  sottoporsi al tampone molecolare, contattando il numero verde regionale 800.556.060, per verificare se l’infezione è in fase attiva. La possibilità di sottoporsi a questo tipo di analisi non è passata comunque inosservata tra gli abitanti di Castelnuovo con tanta gente che si è presentata all’appuntamento. Per quanto riguarda Castelnuovo di Garfagnana l’iniziativa si è svolta sotto l’egida del Comune e con la fattiva collaborazione della Misericordia e delle associazioni di volontariato e di assistenza. Le immagini che vi proponiamo si riferiscono al primo giorno di venerdì quando, causa il tempo inclemente, i test sono stati svolti, anziché nella piazza del Duomo,  sotto le logge dove si è formata una lunga fila. A sovrintendere il tutto nella prima giornata la dottoressa Patricia Tolaini, che a Castelnuovo è assessore con delega alla Sanità. Bisogna dire che oltre ai giovani è stata massiccia anche la partecipazione di persone di tutte le età, richiamate dalla possibilità di fare un test sierologico gratuitamente. Questo la dice lunga sull’apprensione che c’è per la situazione legata al coronavirus dopo la crescita dei casi in questi mesi. Nella prima giornata i test effettuati sono stati 87 e non è stato possibile accontentare le richieste di tutti, tante sono state le persone presenti. Come detto l’iniziativa si è ripetuta anche nella giornata di sabato.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.