Studenti in classe per i recuperi: ma mancano oltre 2mila supplenti

PROVINCIA DI LUCCA - Questo 1° settembre ha segnato di fatto il ritorno sui banchi di scuola per molti studenti della provincia di Lucca, con l'avvio dell'anno educativo (mentre l'anno scolastico vero e proprio partirà il 14 settembre) e il via ai corsi di recupero per le insufficienze.

-

Qua siamo al liceo Majorana di Capannori dove l’affluenza di studenti è stata notevole, complice anche l’avvio dei corsi di potenziamento. Si tratta di ore di recupero degli apprendimenti persi a causa del Covid e della didattica a distanza che hanno però colto di sorpresa molte famiglie per il poco preavviso. Se per gli studenti sono state prove generali in attesa della prima campanella, per il personale scolastico ancora no: mancano ancora le nomine di migliaia di supplenti e bidelli. Un esercito di circa 2mila docenti precari da assegnare a cui si aggiunge un contingente stimato intorno ai 300 insegnati cosiddetti “Covid” che saranno chiamati dai dirigenti scolastici.

Il provveditorato ha solo dieci giorni di tempo per assegnare le cattedre. Il 7 settembre sono previste le convocazioni per via telematica. Secondo la Flc Cgil “Ancora una volta la scuola è in ritardo. Gli organici – afferma il sindacot – dovevano essere pronti già adesso e invece si rischia di avere il personale pronto solo a ottobre.”

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.