Una busta con un proiettile al sindaco Bruno Murzi

FORTE DEI MARMI – Una lettera minatoria, contenente un proiettile calibro 38, è stata ricevuta dal sindaco Bruno Murzi nei giorni scorsi, accompagnata da ingiurie e minacce esplicite alla sicurezza del primo cittadino e della sua famiglia.

-

Il fatto è accaduto circa dieci giorni fa, tenuto riservato dal sindaco solo alla stretta cerchia di collaboratori, e infine riportato oggi sulla Nazione. Come ci conferma lo stesso Murzi.

“La lettera è arrivata in municipio, ritirata dal messo comunale e protocollata agli uffici, fino ad arrivare nelle mani del Capo di Gabinetto e del sottoscritto” – spiega il sindaco, che ha subito chiamato i carabinieri. I militari hanno sequestrato la lettera e il proiettile e stanno indagando per fare luce sull’episodio.  “Non riesco a legare questo episodio a nessun atto politico o amministrativo compiuto, tanto meno alla mia vita privata o professionale” – ha commentato al Tg Noi il sindaco e medico Murzi, fino allo scorso dicembre primario di cardiochirurgia pediatrica all’Opa di Massa.

Saranno le indagini a fare luce sul caso. Murzi non risulta al momento sotto scorta formale, ma da quanto si apprende le forze dell’ordine manterranno alta l’attenzione.

Tanti i messaggi di solidarietà, tra i primi quello del sindaco di Pietrasanta Alberto Giovannetti e del senatore Massimo Mallegni.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.